Difendersi dall’ipertensione con un alleato naturale: il cavolfiore

cavolfiore e verdure

Il cavolfiore non è certo uno degli alimenti preferiti dalla maggior parte delle persone. Chi non ricorda quando da piccoli la mamma invitava a mangiarlo perchè “fa tanto bene!”. In realtà è proprio così. Se il cavolfiore non è proprio il massimo del gusto mangiarlo può dare molti benefici all’organismo. Tra questi rientrano anche benefici per il cuore ed il controllo della pressione arteriosa. Per questo motivo, come vedremo tra poco, può essere citato tra i rimedi naturali per l’Ipertensione Arteriosa.

Ipertensione: cosa si intende

Partiamo proprio da qua: cosa è la pressione alta o ipertensione? quali sono le conseguenze per l’organismo?

Si parla di Ipertensione quando i valori della pressione arteriosa vanno oltre quelli considerati normali. Questo significa per la pressione sistolica oltre 140 mmHg mentre per la diastolica oltre i 90 mmHg. L’ipertensione, del resto, è spesso un “killer silenzioso”. Non da particolari sintomi ma può provocare gravi danni per la salute. L’ipertensione non è classificabile come patologia quanto come condizione di rischio. Questo perchè va ad aumentare, in maniera esponenziale rispetto alla sua gravità, il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari. Tra queste ictus ed infarto in primo luogo. Per questo è facile capire quanto sia importante la prevenzione. E proprio in termini di prevenzione la prima regola è alimentarsi nella maniera corretta. Tutto inizia a tavola, come recita il detto del resto “siamo quello che mangiamo”.

Gli Ipertesi in Italia

Per dare alcuni dati, e far capire quanto sia diffusa l’Ipertensione, basti pensare che ne soffrono circa 17 milioni di persone in Italia (stime della SIIA, Società Italiana Ipertensione Arteriosa). Per andare ancora più nel dettaglio a far registrare valori sopra la norma sono il 33% degli uomini (di cui ben il 19% in condizione di alto rischio) ed il 31% delle donne (14% ad alto rischio). Percentuali che, è bene precisarlo, sono sul totale della popolazione italiana. Numeri davvero impressionanti e che devono far riflettere. Esistono differenze su base geografica anche se gli ipertesi sono ben rappresentati in tutte le regioni italiane. In particolare, però, si possono riscontrare percentuali maggiori di ipertesi uomini in Friuli (45%), Calabria (45%) e Emilia Romagna (41%). Per le donne le regioni con le percentuali maggiori sono Calabria (41%), Friuli (37%) e Puglia (35%).

Cavolo e pressione: un alleato?

cavolfiore e padellaDopo aver chiarito cosa si intende con Ipertensione, perchè è pericolosa e quanto è diffusa in Italia veniamo al perchè il Cavolfiore può essere un alleato. La notizia proviene da uno studio inglese dell’Imperial College di Londra pubblicato sull’importante rivista “Circulation” della American Heart Association. Uno studio, quindi, scientifico ed affidabile. I ricercatori hanno studiato nel dettaglio l’alimentazione di 4680 persone, di età compresa tra i 40 ed i 59 anni provenienti da USA, UK, Giappone e Cina. Proprio coloro che erano soliti mangiare con frequenza cavolfiore (ma anche i broccoli) avevano dei vantaggi in termini di pressione arteriosa. In particolare la sostanza che aiuta la pressione a rimanere entro i valori normali è l’Acido Glutammico di cui il cavolfiore è particolarmente ricco (e che troviamo in buone quantità anche nei cereali e nella soia). Ma per il Cavolfiore non finisce qua visto che contiene una sostanza chiamata sulforafano. Questa contribuisce, infatti, a migliorare la pressione arteriosa e il funzionamento dei reni.

Cavolfiore gli altri benefici

Certo, lo abbiamo detto fin dall’inizio, il sapore non è certo dei migliori (così come l’odore!). I benefici per l’organismo sono però molti e non soltanto legati alla pressione. Tra gli altri benefici ricordiamo:
Riduce il colesterolo, grazie all’azione della Allicina. Mantenere livelli di colesterolo bassi previene la possibilità di ictus e malattie cardiovascolari;
Fa bene al cervello, grazie alla colina (una particolare Vitamina B). Per questo si raccomanda alle donne in gravidanza di mangiare tanto cavolfiore;
Diuretico e può favorire la perdita di peso

Conclusioni

Come diceva vostra mamma da piccoli il cavolfiore fa bene! Su questo non esistono dubbi. Certo starà a voi scatenare la fantasia per renderlo anche buono quando servito a tavola.

Lascia un commento