Mangiare frutta a colazione una sana abitudine

mangiare frutta a colazione

Mangiare frutta a colazione, quindi durante uno dei pasti più importanti di tutta la giornata, serve innanzi tutto per fornire all’organismo il combustibile necessario per affrontare al meglio i vari impegni, il corpo e la mente funzionano meglio dopo aver fatto il pieno di vitamine e sali minerali. La frutta è ricca di fruttosio, uno zucchero facilmente assimilabile dall’organismo, indispensabile per il funzionamento del cervello, e non fa aumentare molto i livelli della glicemia.

Questa sana abitudine aiuta ad accelerare il metabolismo ed a prevenire l’insorgenza di numerose malattie come: l’obesità, le malattie cardiovascolari ed il diabete.

Mangiare frutta a colazione una sana abitudineLa colazione è il momento migliore per mangiare frutta, a stomaco vuoto viene perfettamente digerita, le vitamine ed i sali minerali vengono ottimamente assimilati, inoltre i liquidi contenuti aiutano il corpo ad idratarsi.

Una giusta colazione dovrebbe fornire un apporto calorico pari al 15-20% della quota giornaliera, dovrebbe apportare le giuste vitamine, fibre, carboidrati, pochi grassi ed essere completata sempre dalla presenza di frutta fresca.

Mangiare frutta a colazione: benefici per l’organismo

I frutti ideali in assoluto per una sana prima colazione sono: l’arancia,  il mandarino o il pompelmo ricchi di proprietà energetiche, una bella spremuta accompagnata a qualche goccia di limone ed ad un cucchiaio di miele, aiuta a vincere la stanchezza ed a partire con una marcia in più. Ricchi di vitamina C, facilitano l’assorbimento del ferro da parte dell’intestino, favoriscono la formazione dei globuli rossi, riducono lo stress e la stanchezza, inoltre essendo ricchi di antiossidanti combattono la degenerazione cellulare.

Tra la frutta da mangiare a colazione, anche l’ananas per i suoi tanti benefici sulla salute è da considerarsi una ricca fonte di antiossidanti e nutrienti essenziali indispensabili al buon funzionamento del corpo, la sua azione diuretica aiuta contro la ritenzione idrica con conseguenze benefiche sulla pelle.

Migliora la digestione, riduce le infiammazioni, aumenta la circolazione del sangue con notevole giovamento per il cuore, rafforza il sistema immunitario, è un valido aiuto per la salute degli occhi ed infine è efficace nella perdita di peso.

frutta a colazione benefici per l'organismoMangiare una banana a colazione vale a dire fare scorta di vitamine, tra cui la B6 responsabile della produzione di serotonina per migliorare l’umore e di sali minerali. Il suo alto contenuto di di potassio bilancia i livelli dello zucchero nel sangue, evitando un aumento dell’insulina, la banana è consigliata anche nei pazienti diabetici, protegge dalle malattie cardiache, inoltre rallenta il processo digestivo, facendo sentire sazi anche molto tempo dopo averla mangiata.

Un vero toccasana per l’organismo è consumare a colazione l’uva sia bianca che nera, ricca di potassio e di antiossidanti naturali è efficace per prevenire o curare l’ipertensione, gli acidi grassi e le fibre depurano l’organismo favorendo la diuresi. Aiuta il sangue ad essere più fluido, migliora la circolazione riducendo la formazione di trombi, rafforza il sistema immunitario e grazie ai polifenoli svolge un’azione preventiva anti tumorale. E che dire del kiwi, un frutto dalle mille proprietà benefiche, i due nutrienti principali sono: antiossidanti e vitamina C, di questa ne contiene più delle arance o dei limoni.

Questo potente antiossidante è perfetto per ridurre i danni corporei di qualsiasi natura, particolarmente consigliato ai fumatori o a chi eccede con l’alcool, agli anziani ed a coloro che soffrono di malattie da immunodeficienza.

Anche una manciata di frutta secca, ricca di acidi grassi essenziali è molto utile in una colazione bilanciata per tenere sotto controllo il colesterolo.

Coloro che hanno problemi di peso o che stanno intraprendendo una dieta per eliminare qualche chiletto di troppo, non devono per questo rinunciare al piacere di consumare frutta a colazione, possono scegliere un tipo meno zuccherino, come: lamponi, more, mirtilli, fragole o anguria che contengono basse percentuali di zuccheri  oppure consumare porzioni ridotte di quelli con livelli più alti.

 

Lascia un commento