Patologie causate dalla luce blu

luce blu

La tecnologia moderna utilizza oggi strumenti e device mobili, computer, tablet, che ci permettono di accorciare le distanze tra le persone, parlare con tutto il mondo e conoscere gli avvenimenti anche lontani in tempo reale.

Effetti negativi della luce blu

luce blu come proteggere vistaI grandi vantaggi che offre, sia al lavoro che per svago, sono quindi indiscutibili, ma esiste anche un rovescio della medaglia. Tutti questi strumenti elettronici funzionano con monitor a led, che sono fonte di una particolare radiazione luminosa detta luce blu, e lo stesso vale per le lampadine a led.

La luce blu è una radiazione con corta lunghezza d’onda e una più elevata frequenza.

La luce blu è invisibile, è compresa tra i 380 nm e i 500 nm, e una sovraesposizione quotidiana a questa radiazione a lungo andare può provocare patologie alla vista e alla nostra salute in generale.

Infatti è dimostrato ad esempio che provoca disturbi del sonno, dato che inibisce la produzione di melatonina, alterando il ritmo sonno-veglia (detto ciclo circardiano).

Tra i maggiori effetti dannosi della luce blu ci sono quindi insonnia, danni e affaticamento alla vista, e ancora ansia, stress, mal di testa, male alle spalle e al collo, e altri problemi come ad esempio cali di concentrazione.

Quali effetti provoca sul sonno la luce blu?

luce blu danni al sonnoMolti studi scientifici dimostrano che la sovraesposizione a questa luce blu emessa dagli schermi a led, potrebbe causare disturbi del sonno.

La luce blu neutralizza la secrezione di melatonina, l’ormone che regola il sonno e quindi altera il ciclo circadiano e l’intero orologio interno, provocando un sonno ritardato e una qualità del sonno negativa.

Quali danni alla nostra vista?

La sovraesposizione alla luce blu causa, a lungo andare, danni oculari permanenti e malattie degenerative come la degenerazione maculare o la cataratta. Se non proteggiamo i nostri occhi con lenti anti luce blu, la luce blu penetra in profondità nell’occhio e colpisce la retina sulla sua parte centrale, che viene appunto chiamata macula. La degradazione della macula può portare a una perdita della visione centrale.

Affaticamento visivo

Una esposizione prolungata alla luce blu da anche una visione offuscata, difficoltà di adattamento, occhi secchi e irritati, mal di testa, astenopia, ovvero una debolezza visiva spesso dovuta ad uno sforzo eccessivo della vista, dolore al collo e alla schiena, quindi i tipici disturbi di coloro che passano molte ore al giorno davanti a uno schermo digitale, sia per lavoro che per svago. Per limitare gli effetti dannosi della luce blu si possono utilizzare gli specifici occhiali con trattamento anti-luce blu.

Occhiali anti luce blu

luce blu effettiGli occhiali anti luce blu sono dei particolari occhiali che vengono dotati di lenti con filtro di protezione per la luce blu.

Queste lenti proteggono gli occhi dagli effetti nocivi della luce blu, e si possono utilizzare per guardare il computer, sono adatti da usare al lavoro ma anche per coloro che amano stare tante ore sui social netowork e quindi usare il pc o lo smartphone per svago, e anche per chi è solito giocare molte ore ai videogame.

E’ però consigliabile, in ogni caso, non guardare un monitor a led prima di andare a letto, per evitare disturbi del sonno e insonnia.

Possono essere neutri o con lenti graduate, a seconda delle personali esigenze di ciascuno, se per caso una persona avesse altri problemi alla vista come miopia o astigmatismo ecc. e dovesse quindi portare delle lenti graduate.

Il filtro anti luce blu è solitamente accompagnato da quello anti abbagliamento e antigraffio, rendendo gli occhiali per luce blu un prodotto davvero completo e da usare ovunque, al pc come per guardare la tv o per guidare durante la notte, migliorando la qualità della nostra vista e della nostra salute psicofisica in generale.

Lascia un commento