Come realizzare un efficace massaggio anticellulite “fai da te”

massaggi come farli nel modo migliore

Scopri tutti i movimenti e le tecniche per farlo al meglio ed in totale autonomia.

La cellulite è una tra le problematiche estetiche che più affliggono le donne e si presenta con depressioni frequenti, in particolar modo su cosce, glutei e zona addominale. Le cause che portano alla formazione della cellulite possono essere molteplici, come ad esempio la cattiva alimentazione, la presenza di fattori ormonali, ma anche di semplici fattori genetici; quest’ultimo è uno dei principali motivi che ci fa comprendere come la cellulite non si possa definire come una vera e propria malattia.

Per contrastare la cellulite una soluzione valida è rappresentata dai massaggi, che permettono di stimolare sia il sistema linfatico che quello circolatorio e risolvere in questo modo il problema della buccia d’arancia una volta per tutte.

A tal fine si può ricorrere ad uno dei numerosi centri specializzati presenti sul territorio italiano, per ottenere già con poche sedute dei risultati importanti.

pelle buccia d'aranciaDiventare un professionista dei massaggi non è impossibile! Qualora si volesse apprendere tutti i segreti di questo mestiere, esistono delle vere e proprie scuole che insegnano a padroneggiare in modo corretto e funzionale le più efficaci tecniche di massaggio professionale, permettendoti di ottenere dei risultati reali e soddisfacenti.

Le scuole di massaggio sono presenti in molte città italiane (per esperienza personale posso citarvi il caso di un mio amico pugliese che proprio alcuni mesi fa ha deciso di intraprendere questo percorso di formazione e si è iscritto ad una scuola che organizza corsi per massaggiatori a Bari).

Nel caso in cui, invece, desideriate contrastare la cellulite optando per una soluzione “fai da te”, è importante non commettere errori!

Come realizzare un perfetto massaggio anticellulite.

1) Partite con i piedi

Si parte sempre dai piedi: cominciate a massaggiare delicatamente la pianta, poi il tallone, il dorso fino a recarvi alla caviglia, sempre con movimenti circolari. Cercate di mantenere lo stesso ritmo ed intensità nei movimenti, in modo da stabilire un equilibrio e ottenere ottimi risultati sin da subito.

2) Passate alle gambe

Dopo aver massaggiato i piedi con le mani rigorosamente calde, potete passare alle gambe. Avvolgete tutta la gamba (dal tallone del piede al ginocchio) strofinandola dal basso verso l’alto, un po’ come se stesse mettendo una calza. Solo dopo, concentratevi sui polpacci, facendo movimenti intensi con le mani e sempre circolari. Successivamente, cominciate a fare dei leggeri pizzicotti su tutte le zone trattate, e dopo riprendete ad accarezzare tutto l’arto e infine i muscoli.

3) Passate all’interno coscia

Dopo aver completato questo procedimento su piedi e gambe potete passare all’interno coscia, una delle zone più colpite dalla cellulite. In questo caso, oltre a ripetere tutte le tecniche precedentemente dette, massaggiate la zona tenendo le vostre mani aperte e procedendo dal basso verso l’altro (cioè dal tallone all’inguine). Esercitate sempre più pressione, ma in modo graduale e deciso su tutta la zona interessata. Ripetetelo per qualche minuto e fate lo stesso anche sul quadricipite.

Dopo aver fatto ciò, eseguite il medesimo procedimento anche sull’altra gamba. Ricordate che il massaggio anticellulite va effettuato almeno tre volte a settimana per almeno 20 minuti (se possibile si può allungare la durata senza alcun problema). Ci si serve di mani nude e di particolari oli essenziali, molto benefici per la cute. Potete optare, ad esempio, per un olio al rosmarino, oppure al limone. La cosa più importante è che siano tutti idratanti e soprattutto disinfettanti.

Benefici del massaggio anticellulite

Il massaggio anticellulite possiede una molteplicità di benefici non trascurabili:

  • Permette di rafforzare la muscolatura facilitando la circolazione sanguigna
  • E’ utile per eliminare le scorie e tutti i tessuti adiposi che si posizionano sotto pelle
  • Permette la stimolazione della diuresi (non a caso, infatti, accade che dopo un trattamento di questo tipo, i pazienti sentano il bisogno di espellere urina)
  • Genera benefici psicologici non trascurabili, in quanto un massaggio anticellulite ben fatto serve moltissimo per rilassarsi e per sciogliere le tensioni
  • E’, infine, utilissimo per la nostra mente, in quanto agisce in modo positivo sulle terminazioni nervose

Eventuali controindicazioni del massaggio anticellulite

Non esistono delle controindicazioni specifiche per questo tipo di massaggio, ma valgono quelle che si citano solitamente per tutte le altre tipologie. In linea di massima sarebbe buona cosa evitare di praticarlo se si è soggetti a fastidiose alterazioni pressorie (come pressione bassa o troppo alta) o se si ha il ciclo mestruale.

Per quanto concerne i risultati, non sempre il massaggio anticellulite fai-da-te permette di ottenere effetti ottimali: per questa ragione, è spesso consigliabile rivolgersi a dei massaggiatori professionisti, senza dubbio più esperti nel campo del benessere.

Lascia un commento